WikiReader, Wikipedia nel palmo di una mano

0 Flares 0 Flares ×

L’idea è tanto semplice quanto pericolosa, stante il mercato attuale e gli ultimi sviluppi in fatto di smartphone e connettività: OpenMoko lancia WikiReader, una sorta di enciclopedia tascabile, semplice da consultare, pratica da usare. Il dispositivo è facilmente descrivibile, un po’ meno forse il tipo d’uso che si dovrebbe fare di WikiReader.

Via Programmazione.it

Francamente non so a cosa possa servire una cosa del genere. E la chiamo cosa ben sapendo però che lo sforzo per produrlo e commercializzarlo sia costato ad OpenMoko. Però, appunto parlando di questa azienda, avendo già fallito nel precedente mercato, c’era davvero bisogno di questa nuova scommessa?

OpenMoko dovrebbe dirvi qualcosa. Per esempio il primo smartphone completamente open source. Che però funzionava a stento. Che però ogni tanto non andava in wifi. Che però di software nemmeno l’ombra. Però, però, però.

Ora le mie critiche sono semplicissime:

  1. è in bianco e nero e video e audio non si possono eseguire;
  2. schermo piccolo così la lettura diventa pesante, specialmente di articoli lunghi;
  3. nessuna connettività, o hai la miniSD e magari l’aggiornamento oppure cerchi con forza una postazione internet.

Poi magari il mercato mi smentirà, ma io non lo vorrei nemmeno regalato. Poi se è un discorso rivolto principalmente ai Paesi meno sviluppati allora ben venga.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email -- 0 Flares ×

4 Comments WikiReader, Wikipedia nel palmo di una mano

  1. Pingback: diggita.it

  2. Francesco

    Pienamente d’accordo con quanto hai scritto.
    L’unico motivo che potrebbe dargli una speranza di successo potrebbe essere un prezzo stracciato (sotto i 10 euro per intenderci 😀 )

    Reply

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>