Tre tecniche di Web Analytics

0 Flares 0 Flares ×

Il numero di visite è sufficiente per andare a letto con la mente serena e il cuore colmo di gioia? Il mero numero delle pagine viste ci dà ampia informazione su come gli utenti intendono il nostro sito? La risposta, oggi più che mai, è evidentemente negativa. Per tracciare e capire maggiormente cosa gli utenti cercano e vogliono leggere sulle nostre pagine esistono dei meccanismi e delle tecniche anche molto sofisticate, in grado di indagare i movimenti dei visitatori e creare rapporti interessanti. In poche righe un accenno a tre tecniche di Web Analytics da approfondire.

L’evoluzione naturale di tali tecniche è risultata necessaria dallo sviluppo del Web, oggi molto interattivo e sempre meno statico. Con l’avvento del cloud computing la tendenza di spostare le applicazioni proprio sul Web complica ulteriormente tali possibili misurazioni. Per le aziende che intendono fare business in Rete diventa allora fondamentale aggiornare le proprie conoscenze e acquisire competenze nell’ambito della web analytics. In particolare vi è oggi la necessità di misurare più direttamente i movimenti e i comportamenti degli utenti.

[Via Programmazione.it]

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email -- 0 Flares ×

2 Comments Tre tecniche di Web Analytics

  1. Pingback: diggita.it

  2. Pingback: Tweets that mention Tre tecniche di Web Analytics « Francesco Corsentino .net -- Topsy.com

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>