Uno due e WordPress 3.0

0 Flares 0 Flares ×

Il codex è un posto interessante dove trovare molte informazioni. Di forum, in giro per la rete e in qualunque linguaggio, ne esistono a iosa. Di siti specializzati che trattano l’argomento nei vari livelli (beginner, medio e hard) ne trovate quanti ne volete. WordPress è una delle piattaforme di maggiore successo al mondo: piaccia o non piaccia è così (e non rischio di fare la figura del PM Narducci al Processo di Napoli, chi ha orecchie per intendere…). Su Internet si sprecano gli elogi, ma sono numerosissime pure le critiche. Devo essere sincero: molte le comprendo se ragiono da puro sviluppatore, di quelli che un framework scritto bene non guasterebbe, ma altre proprio non posso condividerle. Anche perché c’è da accettare, o capire, o sforzarsi di intuire, le ragioni per cui WordPress è nato e, soprattutto, perché si è evoluto in questa direzione. Io lo uso, lo studio e sono felice di poter smanettarci su.

In giro per la rete dovreste trovare comunque diverse richieste, più o meno dirette, che sono state lanciate al team di sviluppo di WP. Richieste che giungevano da designer e da sviluppatori, uniti nel ragionamento secondo il quale WP doveva evolversi nella direzione CMS, supportando in un modo migliore i programmatori e chi della costruzione di template ne ha fatto un lavoro, o una passione. E così è stato.

WordPress 3.0 è quasi un CMS completo. Si può buttar giù qualsiasi tipo di sito e la gestione è resa facile dal fatto che ora si può contare su tassonomie personalizzate. L’altra novità, per me importantissima, è l’integrazione completa delle funzioni Multi User. Detto in altro modo: WordPress 3.0 integra WordPressMU: chi vuole può gestire più installazioni WordPress (leggi più siti) attraverso un’istanza di queste. Molto comodo, molto bello.

Altre letture:

  1. WordPress 3.0, alcune novità di questo CMS
  2. WordPress 3.0 è con noi!
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email 0 0 Flares ×

4 Comments Uno due e WordPress 3.0

  1. Pingback: diggita.it

    1. Kiko

      Ma, in realtà dovresti trovare il link all’update automatico sulla tua dashboard! Sul sito ufficiale è già pronto il pacchetto!

      Reply
  2. Pingback: Il punto della settimana #27 « Francesco Corsentino .net

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>