Webhostingperte: prova su strada

0 Flares 0 Flares ×

Solo me ne vo per la città cantava una famosa canzone italiana. Come già anticipato sabato mattina, sono in cerca di un nuovo hosting. Caratteristiche desiderate? Buone performance in grado di garantirmi il traffico necessario per 4 blog. Tecnologie supportate? Le più classiche più qualche extra. Per classiche intendo PHP+MySQL. Per extra intendo la capacità di supporto a Django.

Dopo circa tre anni sono così tornato alla ricerca di una casetta in rete. Ho già provato diversi hosting, ma pochi mi hanno soddisfatto. Attualmente sono diviso fra Unbit (ottimo, fatico veramente a lasciarlo e infatti non lo faccio) e GoDaddy e un serverino casalingo. Il colosso americano però mi ha deluso enormemente. Sono capitato negli ultimi giorni sul sito di Webhostingperte. Dopo aver contattato l’assistenza per una serie di domande investigative mi è stato offerto di poter testare il loro servizio di shared hosting per un po’ di giorni. Perfetto, c’è ancora gente che sa stare al mondo. Si parte con la prova su strada.

Il pannello di controllo è DirectAdmin: molto comodo, discretamente buono sotto il profilo estetico (per quanto possa contare tale fattore), ottime funzionalità.

Tempi di risposta eccezionali: pannello, pseudo-sito attivato, ftp e addirittura un accesso ssh che mi è stato fornito. La macchina che mi è capitata aveva le caratteristiche mostrate in foto:

Un buon bestione che ha avuto tempi di reazione molto buoni, grazie anche alla bassa latenza legata alla buona connettività del territorio italiano (l’ho buttata lì, ben sapendo i problemi di cui soffre il nostro italico paese su cui recentemente Wired ha aperto una battaglia interessante).

Tanto per snocciolare qualche dato, tipo il risultato di un ping:

Attivato in pochi passi un account FTP e ho eseguito l’upload di un file di 3,1 MB a 48 Mbps. Premessa obbligatoria: ho un contratto ADSL con Infostrada e il recentissimo SpeedTest registrava circa 470 Kbps in upload.

Viceversa, in ssh, con wget ho testato il download del pacchetto Django pari a 6,3 MB. Tempo registrato: 8,6 secondi, cioè 885 Kbps.

Completa gestione dei DNS.

Andiamo al software. Inutile dire come sono supportate le più comuni applicazioni web basate su MySQL e PHP. Non riporto il phpinfo, ma vi posso assicurare che le librerie a disposizione mi hanno soddisfatto.

Capitolo Django: nulla da fare. Nonostante l’accesso SSH non ho potuto, evidentemente, installare il framework che di fatto non è supportato. Mancava comunque il modulo python e il modulo mod_wsgi. L’assistenza mi ha detto che forse qualcosa faranno. Ok, attendo allora la risposta.

Nel frattempo mi sento di consigliare a chiunque sia alla ricerca di un hosting il servizio di Webhostingperte. Prezzi competitivi a fronte di una fornitura di tutto rispetto. Prospetti e piani li trovate sul sito ufficiale.

In conclusione tengo a precisare che questo articolo è privo di ogni forma di pubblicità, ma è una ottima prova su strada che decido di pubblicare a scopo informativo e a parziale ringraziamento per l’account di test che mi è stato attivato.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email -- 0 Flares ×

16 Comments Webhostingperte: prova su strada

  1. pietro crispi

    visto che l’articolo è di qualche mese fa, e che anch’io ho adocchiato questo servizio ci sono stati nuovi sviluppi? nel frattempo hai preso qualche servizio da loro? i server si trovano negli USA? grazie.

    Reply
    1. Kiko

      Ciao @Pietro, nessuno sviluppo degno di nota! Non ho provato altri prodotti, ma non credo che la qualità in relazione ai prezzi proposti possa essere stata minata!

      Reply
  2. pietro crispi

    capisco, io dovrei hostarci 3 portali più un forum di un certo livello. dovrebbero avere molte visite… lo ritieni affidabile per una cosa del genere? ovviamente sarebbe meglio affidarsi a servizi dedicati ecc, ma stiamo partendo adesso, pertanto per ora possiamo fare un piccolo investimento ed eventualmente ampliare un domani.

    Reply
  3. alex

    ciao, continui a usare quel servizio ? ci sono stati cambiamenti o disagi di recente ?

    Reply
    1. Kiko

      Ciao @Alex, la risposta è sì: continuo a usare questo servizio. In tal caso mi chiedi di fare promozione? Scherzo, la mia esperienza è assolutamente positiva. Molto positiva considerando altri servizi italiani: risposte ai ticket in un paio d’ore e comunque sempre molto pertinenti, i siti sono andati giù soltanto un paio di ore in 4/5 mesi, e nelle ultime settimane sono passati al cloud per migliorare proprio performance e stabilità. Cosa avevi intenzione di provare?

      Reply
        1. Kiko

          No, non uso quello, ma il classico più il rivenditore per altre ragioni. Trovo tutto comunque molto efficace ed efficiente! Fin qui… zero problemi!

          Reply
  4. Alessandro

    Ciao,
    anche io ho avuto contatti con questo gestore , sto cercando di cambiare il mio attuale, e devo dire che l’impressione è stata ottima.
    Tempi di risposta rapidissimi , pertinenti e disponibili ad aiutare che non è proprio espertissimo in migrazioni di Hosting.
    Probabilmente sarà la mia scelta, io vado per un Cloud nuovissimo ad alte prestazioni…speriamo bene

    Grazie per l’articolo mi è stato molto utile

    Reply
    1. Kiko

      Uhm, stai provando la VPS cloud? Se sì ti prego di scrivermi una mail con le tue impressioni @Alessandro. Grazie a te per la visita!

      Reply
      1. Alessandro

        Ciao Kiko,
        no non sarà se sarà -:) il VPS ma una struttura nuova, in ambiente cloud.
        Sistema CloudLinux con risorse dedicate ad ogni utenza
        20 GB Spazio disco
        200 GB Traffico mensile

        Se ti interessa non mancherò a scriverti le mie impressioni.

        Reply
  5. beppe

    uso il cloudlinux anche io da prima che si trasferissero in questa struttura, ma a dire il vero negli ultimi tempi sarò sfigato io ma escono sempre problemi e down, se va avanti di questo passo mi sa che cambio

    Reply
    1. Kiko

      Letto, un thread che mi lascia indifferente. Con me si sono comportati da grandi professionisti, e sempre professionali. Fin qui ho avuto solo due down da settembre 2011, tutti ampiamente risolti nel giro di 1, 2 ore al massimo. Con zero impatto per le attività stipate lì in WHPT. C’è e ci sarà ancora da valutare i cambi che hanno fatto all’infrastruttura, vedremo. In questi casi, poi, a meno di casi clamorosi, è tutto troppo soggettivo.

      Reply
  6. Webhostingperte

    Grazie Kiko per la fiducia che ci stà dando, volevo solo intervenire in merito alla discussione su Hostingtalk postata da Mario.
    Abbiamo avuto una serie di problemi con una singola macchina, purtroppo può succedere, una macchina che aveva bisogno di una benedizione, problemi differenti nel corso di alcuni mesi, non collegati tra loro.
    Chi ci ha chiesto un trasferimento in un altro server lo abbiamo accontentato nel giro di 24 ore, purtroppo un utente è partito con il primo post ( e tutt’ora non so nemmeno chi sia) invece di aprirci un regolare ticket o una semplice email come hanno fatto altri, e lo avremmo spostato senza nessun disservizio, altri tre quattro gli son andati dietro, pur avendo ricevuto sufficiente supporto e proposte alternative, l’ultimo utente poi, il più duro nei nostri confronti, aveva un problema di posta che ci ha fatto cadere dalle nuvole, non sapendo assolutamente di questo problema per vie ufficiali ma solo uno scambio di opinioni via Twitter con un nostro collaboratore, risolto brillantemente dopo una nostra, e ripeto nostra telefonata, purtroppo alle volte non si seguono le vie ufficiali per la risoluzione dei problemi, ma è più semplice postare sui vari forum di settore.
    Volevo solo sottolineare una cosa, quegli utenti che hanno postato in Hostingtalk sono ancora con noi, pur non conoscendo l’autore di quel post non abbiamo ricevuto nessuna disdetta, e questo mi rende orgoglioso e consapevole che stò facendo bene il mio lavoro e ci sprona a migliorare sempre più i nostri servizi.

    Chiedo scusa a Kiko per lo spazio rubato al suo ottimo blog.

    Buona serata

    Reply
    1. Kiko

      Scuse accettate ;) anche perché i chiarimenti mi sembrano leciti. Da parte mia non posso che testimoniare un ottimo servizio. Verrà stressato nei prossimi mesi, ma fin qui tutto bene. Il rinnovo è scontato.

      Reply

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>