Quali obiettivi per il 2011?

2 Flares 2 Flares ×

Si chiude un anno e se ne apre uno nuovo. Da prassi ognuno di noi cerca di stilare un bilancio della propria attività sperando sia per tutti e in tutto positivo. Quindi si passa ai buoni propositi per i prossimi 365 giorni. Ma come ci si prepara al meglio a questa consueta attività?

Innanzitutto bisogna capire a che punto stiamo e siamo arrivati. Anche e soprattutto rispetto agli obiettivi e al bilancio stilato appena un anno prima. Senza un passato non si può costruire un futuro. Mente lucida, buoni ricordi, magari qualche buona documentazione circa le nostre attività e la storia dell’anno appena trascorso.

Conviene affidarsi, come sempre, a un foglio di carta e una penna. Ma cosa può scrivere dentro quel foglio bianco un blogger o uno sviluppatore?

Per quanto mi riguarda tendo a coltivare l’arroganza più bella mondo: migliorare se stessi, sempre e comunque. Non sentirsi mai arrivati è il segreto che ha condotto al successo numerosi personaggi del mondo del business (e non solo del business) e questo concetto me lo tengo ben stretto.

Lato blogging il mio intento è quello di curare di più e meglio questo piccolo blog, proponendo tematiche legate principalmente al web development e alle tecnologie che fanno crescere Internet. Cioè temi del mio quotidiano studio. Continuerò a scrivere per due redazioni, quindi il tempo, considerando studio e lavoro, non basta mai. E stanno partendo due nuove creature per le quali ho terminato i lavori di backend (a livello di contenuti, in modo specifico). Mancano ancora pochi dettagli e spero di metterli online al più presto.

Lato sviluppo l’obiettivo principale è trovare la serenità e il tempo necessario per sfogliare con molta più attenzione i libri dedicati all’Objective-C e quindi al mondo iPhone. Qualcuno, inoltre, mi ha messo in testa di dare un’occhiata (o qualcosa di più) a Android. Certo… il futuro vedrà protagonisti questi strumenti (cioè tablet, smartphone e quindi sistemi mobile). Quindi approfondire ulteriormente le conoscenze legate a PHP e Python con tutto quello che ne consegue: amministrazione di sistemi e web development. C’è di che studiare e divertirsi.

Da un po’ circola fra alcuni miei amici la forte convinzione di muoversi. Muoversi da soli e proporsi al mercato con coraggio, mettendo in campo quelle che sono le proprie abilità. In un mondo così competitivo e, al contempo, così variabile e dove il tasso di insoddisfazione e di precarietà è elevatissimo, coraggio e volontà sembrano le uniche armi capaci di rompere quel muro sordo fatto di tasse, di dubbi e di dinamiche piuttosto lente che, pare, stanno azzannando l’Italia della piccola e media impresa. Serve l’idea giusta, o le idee giuste. E queste ci sono. Vedremo.

2 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 LinkedIn 1 Buffer 0 Email -- 2 Flares ×

2 Comments Quali obiettivi per il 2011?

  1. Pingback: Il punto della settimana #36 | Francesco Corsentino .net

  2. Leonardo

    Ben detto! Servono idee…e sono proprio queste a rivoluzionare la vita di un singolo…o di un’intera società…Accendiamo il cervello e facciamolo girare a mille. Chi si ferma è perduto!!

    Reply

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>