DynamoDB, NoSQL e cloud computing fusi insieme

0 Flares 0 Flares ×

Che succede se si fondono assieme cloud computing e database NoSQL? Se lo sono chiesti gli ingengeri di Amazon e ne è nato DynamoDB, un nuovo attore di Amazon Web Services che porterà ancora più potenza nell’infrastruttura del colosso di Seattle.

Di fatto si tratta di un servizio distribuito di database, con tecnologia NoSQL. Dunque deriva da questo tipo di tecnologia le caratteristiche di scalabilità e performance. Il fattore performance è destinato a migliorare se usato in ambiente cloud. Quest’ultimo, inoltre dovrebbe garantire l’high availability e l’affidabilità necessaria per servizi di alto livello e destinati a un pubblico vasto, qualità comunque discriminanti per il business in rete nel mondo di oggi.

Dynamo DB: NoSQL e Cloud Computing insieme

Dynamo DB: NoSQL e Cloud Computing insieme

Il nome del servizio contiene in sé il primo database progettato da Amazon per far fronte all’immensa quantità di traffico da gestire sul proprio network, ovvero Dynamo. Quindi si tratta di una seconda versione, migliorata e potenziata delle ultime novità nei settori NoSQL e cloud computing.

A livello utente, cioè chi userà il servizio, si parla di un comodo e intuitivo pannello di controllo che consentirà di impostare diverse features di cui si saprà di più nelle prossime settimane: spazio di memorizzazione, indici sullo stato di salute delle risorse, un metro per misurare le prestazioni in real time di DynamoDB. Più tutte le API che il programmatore può usare nelle proprie applicazioni.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email -- 0 Flares ×

1 Comment DynamoDB, NoSQL e cloud computing fusi insieme

  1. Pingback: Technotizie.it

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>