Email marketing: come costruire l’email mobile perfetta [INFOGRAFICA]

0 Flares 0 Flares ×

L’email marketing è una componente essenziale nel business di un’azienda e una delle attività più importanti in tema di fidelizzazione degli utenti. Secondo molti esperti una buona attività di email marketing può garantire un decisivo vantaggio competitivo rispetto ai propri competitor e allora val la pena di ottimizzarne contenuti e compatibilità.

Sui contenuti sorvoliamo perché servirebbe un libro intero, l’obiettivo di questo post è invece quello di offrire spunti per migliorare la compatibilità delle nostre email con i vari dispositivi tramite i quali gli utenti le leggono. Litmus ci offre allora una infografica molto interessante e presenta 10 consigli utili per creare una mail dal forte impatto visivo. Secondo questa infografica, chi costruisce l’email deve ben bilanciare contenuti, estetica e ottimizzazione del layout.

L’infografica si legge facile, di seguito poniamo l’accento su tre punti che a me sembrano determinanti:

  • responsive design: stando alle risoluzioni dei vari device mobili, conviene progettare il layout tale che stia agevolmente in una larghezza compresa fra i 320 pixel e i 550 pixel. Questo, a mio avviso, vuol dire non esagerare con l’estetica e dare maggiore risalto ai contenuti: un design lineare e bello premia più di una grafica eccellente e scarsa attenzione ai contenuti, specie quando questi ultimi vengono di fatto nascosti e oscurati. Attenzione alle colonne con cui abbiamo pensato la nostra email: sui client desktop nessun problema, mentre sugli smartphone conviene progettare un layout a singola colonna
  • uso di font grandi: poiché il target di riferimento sono i piccoli display di uno smartphone (o comunque il display di un tablet che è ridotto rispetto a un desktop) conviene allora adottare una dimensione di font più grande. Litmus suggerisce 14 pixel per il testo e 22 pixel per i titoletti;
  • velocità di caricamento: pensi ai device mobili e ti viene in mente l’abbonamento a Internet da mobile. Ciò significa che la velcoità di navigazione non è esattamente quella di un ADSL da ufficio o casalinga. Pensiamo allora alla leggerezza del design e a non usare immagini in numero eccessivo o di grossa dimensione (in pixel e in kilobyte): una mail che si carica in parecchi secondi potrebbe farci perdere l’utente, di sicuro ne riduce la soglia di attenzione dedicata ai contenuti che gli abbiamo inviato, come provano numerosi studi in merito;
  • call to action: lo scopo di una mail è convincere l’utente della bontà del contenuto e spingerlo ad “arrivare” da qualche parte, tipo il nostro e-commerce, il nostro blog o i nostri profili “social”. Queste call to action, immagini e/o pulsanti con link, devono essere ben visibili e molto evidenti, in posizione centrale e non nascoste all’interno del nostro layout.
Anatomy of a Perfect Mobile Email

Anatomy of a Perfect Mobile Email

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Email -- 0 Flares ×

Lascia il tuo commento

Tranquillo: la tua email non verrà pubblicata.

Puoi usare i seguenti tag HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>